Un augurio di buon lavoro ai numerosi Sindaci sardi già eletti, in ragione del raggiungimento del quorum, viene rivolto dal Presidente della Regione Christian Solinas.

“Le sfide importanti che ci attendono in questa fase delicata – dice il Presidente – possono essere vinte con il sostegno delle comunità che essi da oggi possono legittimamente rappresentare. La Regione – prosegue il Presidente – assicura il proprio costante supporto per un lavoro comune e coordinato, nel quadro di una piena e leale collaborazione tra le Istituzioni”.

Un particolare augurio viene rivolto dal Presidente al nuovo sindaco ed a tutta la comunità di Austis, che dopo un lungo commissariamento può finalmente avere una guida ed un consiglio comunale democraticamente eletti.

“Qualche segnale positivo – prosegue il Presidente Solinas – seppure in un trend purtroppo sempre negativo, viene dai dati dell’affluenza alle urne, nettamente superiori a quelli registrati nelle amministrative del 20 e 21 settembre scorsi sul territorio nazionale, e che testimoniano una grande maturità democratica del popolo Sardo unita, nonostante le tante difficoltà del momento, al desiderio di partecipazione alla vita delle Istituzioni”.

L'articolo Comunali, Solinas: “Auguri ai sindaci sardi già eletti, ci attendono sfide importanti” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.