Bosa

Per il festeggiato la visita del sindaco con una targa celebrativa

Compleanno speciale a Bosa la vigilia di Natale: Francesco Sedda ha spento 104 candeline.

Per festeggiarlo, il sindaco Pier Franco Casula ha fatto visita al pluricentenario e gli ha consegnato una targa che celebra l’importante traguardo.

“Saper invecchiare è capolavoro della sapienza e uno dei più difficili capitoli della grande arte di vivere”: con queste parole del filosofo svizzero dell’Ottocento Henri-Frédéric Amiel, Casula ha sintetizzato il pensiero della comunità per l’uomo che in molti conoscono come Tziu Franziscu.

Originario di Gavoi, Francesco Sedda viene descritto dal sindaco di Bosa come una una persona perfettamente lucida: “Un viso dolce, sereno, consapevole, frutto dell’esperienza maturata attraverso due guerre mondiali”, racconta Casula. “Una vita di sacrifici e lavoro, una memoria di ferro, un matrimonio in tarda età e tanta, tanta voglia di raccontare la sua storia”.

“Lui è la bellezza fatta persona”, continua Casula, “umiltà e rispetto verso le istituzioni, tanto da farci sentire noi piccoli e lui un gigante”.

Bosa - Ultracentenario
Il sindaco dona la targa ricordo a Francesco Sedda

Martedì, 28 dicembre 2021

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.