Piero Comandini, consigliere regionale del Pd, a Radio Casteddu: “Ha prevalso la politica dello spot, del comunicato, del promettere e poi non fare concretamente. Ormai in tutta Italia, Europa e in tutto il mondo si parla di vaccinazione e non di campagna di tamponi per vedere i positivi e i negativi, perché a me è chiaro che soltanto facendo i vaccini si riesce a contenere il contagio. Inoltre bisogna presidiare il territorio, occorrono punti di vaccinazione e non soltanto hub nei grossi centri. Abbiamo detto più di una volta di come hanno intenzione di aumentare il personale sanitario per fare i vaccini e anche da questo punto di vista non c’è nessuna azione perché, ancora oggi, mancano molte persone che potrebbero fare i vaccini.Inoltre i soggetti fragili non vengono vaccinati e non riescono neanche a caricare il proprio dato”.Risentite qui l’intervista a Piero Comandini del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanuhttps://www.facebook.com/castedduonline/videos/944896012939345/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonlineRispondiRispondi a tuttiInoltraModifica come nuovo

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.