Coca dalla Lombardia alla Sardegna, sequestrati beni per un milione
I carabinieri bloccano case, aziende, terreni, conti correnti e auto di quattro persone

Beni per circa un milione di euro sono stati sequestrati tra Sardegna e Lombardia dai carabinieri del Ros di Cagliari. Sono quattro sardi i destinatari del provvedimento disposto dal gip di Cagliari, nell’ambito dell’indagine ‘Dama’, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia, che ha consentito di smantellare due organizzazioni specializzate nel traffico di droga.

Uno dei gruppi – secondo gli investigatori – era guidato da Umberto Sanna, 72 anni, originario di Guasila, ma domiciliato in provincia di Bergamo, a Villa di Serio: ora è detenuto a Voghera (Pavia) con l’accusa di aver garantito rifornimenti di cocaina per le province di Cagliari e Nuoro, dove ogni mese arrivavano arrivavano circa 7 chili di stupefacente.

Secondo quanto riferisce l’AGI, il Ros ha sequestrato a Sanna l’abitazione di Villa di Serio, con alcune pertinenze. Gli altri beni oggetto della misura sono di proprietà di Angelo Biasioli, 63 anni, originario di Villacidro, detenuto nel carcere di Cagliari; di Jonata Matza, cagliaritano di 45 anni, anche lui recluso a Cagliari; e di Sergio Palmas, 57 anni, di Pimentel, agli arresti domiciliari.

L’attività criminale attribuita ai quattro ruotava attorno alle organizzazioni gestite da Umberto Sanna e da Efisio Mura, che – secondo gli investigatori – aveva contatti con emissari della ‘ndrangheta, in particolare con la famiglia Barbaro-Papalia di Buccinasco (Milano), e operava nel quartiere cagliaritano di Sant’Elia, dove controllava con pugno di ferro lo spaccio di cocaina ed eroina.

Nel dettaglio, a Biasioli è stato sequestrato l’intero patrimonio aziendale e il capitale sociale dell’azienda ‘L’Orizzonte’ con sede a Villacidro e base operativa a Cagliari, più un’auto, una moto, conti correnti, carte di debito e polizze assicurative, e anche un immobile a Milano.

Sotto sequestro preventivo sono stati posti patrimonio e capitale dell’impresa individuale di Matza, a Guasila, e alcuni fondi rurali di circa tre ettari, oltre a quattro auto, tre camion e altrettante moto, buoni fruttiferi e un conto corrente.

Il provvedimento nei confronti di Palmas, invece, ha riguardato quote di fabbricati abusivi costruiti a Pimentel, in località S’Acqua Salida, e un conto corrente. I sequestri sono stati eseguiti con la collaborazione dei carabinieri dell’Anticrimine e dei comandi provinciali di Cagliari, Milano e Bergamo.

Venerdì, 23 aprile 2021

L'articolo Coca dalla Lombardia alla Sardegna, sequestrati beni per un milione sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.