Niente neve, nessuna golf car tra i boschi ammantati, e neanche la montagna incantata di Thomas Man. Per il secondo anno consecutivo, il World Economic Forum di Davos si svolgerà in modalità virtuale a causa della pandemia. L’apertura dei lavori è prevista questa mattina alle 11, per una durata ‘online’ fino a venerdì 21 gennaio, con l’intervento in video-conferenza del presidente cinese, Xi Jinping, e del fondatore e presidente esecutivo del Forum, Klaus Schwab.

Sul tavolo del ‘gotha’ mondiale di leader, degli industriali e delle social ‘star’ ancora una volta le ‘global challenges’, le sfide globali che, quest’anno vedono in primo piano ancora il Covid, con la sua variante Omicron e, naturalmente, la ripresa mondiale dopo due anni di pandemia. Il Wef sarà la prima piattaforma globale dell’anno a offrire l’opportunità di riflettere sullo “stato del mondo” ai principali capi di stato e di governo, agli amministratori delegati e ai leader della società civile e delle organizzazioni internazionali. 

“Esperienze pandemiche radicalmente diverse hanno esacerbato le divisioni globali”, sottolinea il Wef in una nota osservando che “le disuguaglianze vaccinali, combinate con nuovi ceppi, hanno anche rallentato la ripresa economica internazionale“. “Tuttavia – come chiarisce il Global Risks Report 2022 – il Covid-19 è solo una delle sfide globali critiche che potrebbero diventare ingestibili a meno che i leader mondiali non diano la priorità alla collaborazione proattiva”.

Leggi su https://www.agi.it/economia/news/2022-01-17/davos-clima-omicron-ripresa-forum-virtuale-15251950/

L'articolo Clima, covid e ripresa: al via il Forum di Davos proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.