In occasione dello sciopero globale. 'Basta false promesse'

(ANSA) - TORINO, 19 MAR - Due anni dopo il primo sciopero globale tornano a manifestare i ragazzi del Fridays For Future.

A Torino si sono dati appuntamento ai giardini Nicola Grosa, difronte al grattacielo Intesa Sanpaolo. Gli ambientalisti hanno coperto il prato con migliaia di cartelli con scritti gli slogan usati durante le manifestazioni degli anni scorsi.

"Siamo qui per la giornata di azione globale per il clima - spiega Laura Vallaro, studentessa 20enne di Scienze Forestali eletta pochi giorni fa tra i portavoce nazionali del Fridays For Future Italia - In tutto il mondo ci sono azioni per chiedere di intervenire contro la crisi climatica".

"Basta false promesse" recita un gigantesco striscione perché "i politici e le grandi aziende continuano a fissare obiettivi di riduzione delle emissioni lontani nel tempo e che non servono se non si interviene subito", aggiunge la portavoce del movimento. "Oggi stiamo mettendo questi cartelli, in questo giardino di Torino, per rappresentare le persone che manifesterebbero oggi con noi e che non lo fanno per le norme sul Covid, perché non ha senso in questo momento creare assembramenti". "Il nostro messaggio è indirizzato a politici, a grandi aziende e grandi finanza che hanno anche loro responsabilità di agire", concludono i Fridays. (ANSA).

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.