Quartu deve essere sempre di più una città europea, un luogo in cui le persone possono lavorare e prosperare in armonia con l’ambiente, le bellezze paesaggistiche ed una nuova cultura del vivere. Ecco perché l’unico sviluppo possibile passa dalla tutela e valorizzazione dell’ambiente. Vogliamo trasformare la città e riqualificare i nostri territori con politiche innovative ad altovalore tecnologico ed ecologico che puntino alla qualità, alla vivibilità e al nuovoparadigma dell’economia green. Edifici più belli ed energeticamente più efficienti, una città più moderna ed europea che punta al concetto di smart building per aumentare il proprio capitale infrastrutturale e sociale e a una nuova mobilità che consenta a cittadini e imprese di muoversi in modo più intelligente.Il turismo è un’opportunità imprescindibile per lo sviluppo economico e sociale di Quartu. È un settore in forte espansione, ad alta intensità di occupazione e capace di generare importanti risorse localmente. Un’opportunità che Quartu deve sfruttare facendo leva sulle sue potenzialità date dalla eccellente qualità dei suoi prodotti sia enogastronomici che artistico culturali. Vogliamo lavorare meglio su agricoltura, alimentazione e su tutto l’indottoper rilanciare il commercio cittadino. Tra le azioni strategiche più importanti vi è quella del reperimento dei fondi extracomunali,europei e nazionali, e di un piano di sviluppo in totale sinergia con la Regione Sardegnaper la messa in opera di tutte le opere strategiche che cambieranno il volto della città.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.