Cerca di occupare abusivamente una casa, scoppia la lite tra un 52enne e un pensionato a Carbonia.

Stamattina a Carbonia, i carabinieri sono stati inviati della loro centrale operativa in via della Vittoria, dove era stata segnalata una lite tra due persone. Giunti sul posto gli operanti, dopo aver contenuto la bagarre in atto e riportato la calma tra due contendenti che sono stati identificati, hanno appurato che il diverbio era scaturito dal fatto che, poco prima, il più anziano dei due, un 67enne pensionato del luogo aveva sorpreso il più giovane mentre questi tentava di entrare nell’abitazione di proprietà di suo figlio, residente attualmente in altro Comune per motivi di studio, forzandone la porta d’ingresso al fine di occupare l’alloggio abusivamente. Il 52enne che aveva cercato di violare quel domicilio, un disoccupato, celibe, con precedenti denunce a carico, ha confermato la versione della controparte, giustificando il proprio comportamento con la circostanza di aver appreso che l’appartamento dovesse essere rimasto abbandonato a seguito della morte del proprietario. Sul posto è stato richiesto l’ausilio del 118, poiché l’invasore di edifici altrui aveva riportato diverse escoriazioni e una ferita alla nuca nella colluttazione con l’arrabbiatissimo anziano, che a sua volta ha lamentato solo alcune escoriazioni al braccio destro.

L'articolo Cerca di occupare abusivamente la casa del figlio, scoppia la lite tra un 52enne e un pensionato a Carbonia proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.