Mascherine obbligatorie sempre. Nel nuovo Dpcm firmato dal Governo Conte c’è l’obbligo a “avere sempre con sè dispositivi di protezione delle vie respiratorie, nonchè obbligo di indossarli nei luoghi al chiuso diversi dalle abitazioni private e in tutti i luoghi all’aperto a eccezione dei casi in cui, per le caratteristiche dei luoghi o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento rispetto a persone non conviventi”. Insomma, nasi e bocche coperte praticamente ovunque: niente mascherina per i bambini sotto i sei anni, quando si sta svolgendo attività sportiva e per chi ha patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina. E dentro le case? Nessuna grande stretta e nessun controllo previsto da parte delle Forze dell’ordine, questo è quanto sembra emergere dal nuovo documento: è, infatti, solo “fortemente raccomandato l’uso dei dispositivi di protezione delle vie respiratorie in presenza di persone non conviventi”.

E, come si legge nel documento, “nelle abitazioni private è fortemente raccomandato di evitare feste, nonchè di ricevere persone non conviventi di numero superiore a sei”.

L'articolo Cene in casa con massimo 6 persone, la mascherina? È “fortemente raccomandata” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.