(ANSA) - CAGLIARI, 03 OTT - In Sardegna le bollette crescono del 75% rispetto al 2021. E, avverte Confartigianato, il nuovo aumento dei costi dell'energia elettrica per imprese e cittadini sarà uno tsunami.
    L'aumento maggiore ad agosto è stato registrato a Olbia-Tempio con +73,6% rispetto all'anno precedente; segue la provincia di Sassari con +64,7% e Cagliari con +66,4%. Le crescite sono state rilevate dall'Ufficio Studi di Confartigianato Imprese Sardegna, che ha analizzato i dati Istat tra il 2021 e 2022. Molta preoccupazione. Per questo l'organizzazione chiede al prossimo Governo di "fare in fretta e di studiare interventi consistenti e soprattutto semplici nella fruibilità contro i tempi della burocrazia".
    Confartigianato parla di vera e propria catastrofe. "Il prossimo esecutivo - affermano presidente e segretario di Confartigianato Imprese Sardegna, Maria Amelia Lai e Daniele Serra - deve intervenire subito perché migliaia di attività potrebbero chiudere. Se lo Stato non ha le risorse è indispensabile utilizzare i fondi europei per calmierare subito il costo delle bollette".
    Attenzione ai tempi lunghi. "Se da una parte il Governo ha introdotto un meccanismo attraverso cui la singola impresa può accedere a un credito d'imposta - continuano Lai e Serra - dall'altra c'è un meccanismo con procedure enormemente complesse e discriminatorie verso una buona parte di piccole aziende che non hanno i requisiti per accedervi ma che subiscono anch'esse rincari allucinanti. Per richiedere il credito d'imposta, infatti vengono richiesti troppi documenti e sono troppi complessi calcoli, una vera follia burocratica". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Fonte: Ansa Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.