Carcassa di capodoglio in riva al mare a Su Bardoni: divieti e proteste
Stamattina le analisi dell’Istituto Zooprofilattico di Sassari

L’esemplare di Capodoglio a Su Bardoni

Ieri le forti correnti hanno trasportato la carcassa di un capodoglio di 7-8 metri nelle acque di Su Bardoni, un tratto di costa cabrarese tra Is Arutas e Mari Ermi. L’esemplare, in evidente stato di decomposizione, è adagiato su un fondale basso a una quindicina di metri dalla riva.

Stamane la Capitaneria di Porto ha interdetto nel tratto di costa interessato le attività balneari, subacquee e diportistiche in genere, vietando anche il transito, la sosta e la pesca effettuate da qualsiasi unità navale.

Bagnanti e campeggiatori si lamentano e chiedono la rimozione dell’animale. Stamane un’unità dell’Istituto Zooprofilattico di Sassari si recherà a Su Bardoni per prelevare un campione del capodoglio che verrà analizzato nelle prossime ore. Intanto l’Area Marina Protetta e le autorità competenti stanno ragionando sul da farsi. Qualora le correnti non dovessero riportare la carcassa al largo, si procederà con la rimozione.

Venerdì, 28 agosto 2020

L'articolo Carcassa di capodoglio in riva al mare a Su Bardoni: divieti e proteste sembra essere il primo su LinkOristano.it.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.