Beccato dai carabinieri dopo alcuni "prelievi" e arrestato per furto aggravato

CARBONIA. Commesso infedele depredava di prodotti alimentari il market presso cui lavorava, ma dopo diversi “rifornimenti” è stato intercettato dai carabinieri e arrestato per furto aggravato. Il protagonista è un quarantaquattrene di Carbonia, indiziato anche di altri furti.

A seguito di alcune denunce di furto ricevute anche da altri commercianti della zona,  i carabinieri hanno predisposto dei servizi mirati di prevenzione e, nella serata di ieri 10 dicembre hanno proceduto,  fra le altre, al controllo di una Ford Fiesta condotta dal 44enne il quale, dopo aver terminato la sua attività lavorativa  stava rientrando  verosimilmente a casa.

Nella perquisizione, l’uomo veniva trovato in possesso di alimenti di vario genere e della somma contante di euro 310, verosimile provento del furto appena commesso nel market in cui lavorava. Tutto quanto rinvenuto è stato restituito al titolare del supermercato, mentre l’uomo, dopo le formalità di rito,  è stato sottoposto agli arresti domiciliari in attesa dell’udienza con rito per direttissima. Oltre alle conseguenze giudiziarie, perderà di certo il posto di lavoro.(l.on)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.