Avevano realizzato allacci abusivi. Sei persone sono accusate di furto aggravato e continuato

CAPOTERRA. Rubavano la corrente elettrica all’Enel con allacci abusivi che alimentavano le loro abitazioni. Sei componenti due famiglie che abitano in via Lombardia, fra i 59 e i 35 anni, sono stati scoperti e denunciati all’autorità giudiziaria dai carabinieri della stazione di Capoterra per furto aggravato e continuato. Non è la prima volta che i militari sono andati a verificare furti di corrente elettrica in paese, in particolare in via Lombardi dove la furbizia sia contagiosa, tutti compiuti con espedienti diversi ormai collaudati. Ipotizzando, dopo alcuni accertamenti effettuati, che questo stesse avvenendo in due famiglie imparentate fra loro, l’altro ieri sono andati e fare una visita “domiciliare” per un controllo mirato. Hanno fatto una prova semplice semplice: accese le luci e qualche elettrodomestico (compresi due mega televisori a schermo piatto), hanno preso atto che il contatore non girava. Non è rimasto che far intervenire i tecnici dell’Enel e sono venute così fuori le magagne. A detta dei tecnici, la linea elettrica pubblica dell’Enel era stata manomessa e collegata a un filo elettrico totalmente non idoneo, che poi si è bipartito in direzione di due appartamenti diversi. Un lavoretto pericolosissimo in cui chi lo ha fatto ha anche rischiato di rimanere folgorato, effettuandolo in maniera approssimativa e con materiale poco idoneo. Quattro uomini e due donne, i componenti dei due nuclei familiari, sono stati deferiti per furto aggravato alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Cagliari. Tre di loro hanno precedenti giudiziari.(luciano onnis)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.