Capoterra, prendeva il reddito di cittadinanza ma aveva vinto 38mila euro al gioco online: scoperto dalla Finanza. Nell’ambito dell’azione a tutela della spesa pubblica, le Fiamme Gialle della Tenenza di Sarroch hanno individuato un soggetto residente a Capoterra che ha indebitamente percepito il reddito di cittadinanza.

L’azione dei Finanzieri è stata orientata alla verifica della sussistenza dei requisiti per poter usufruire della pubblica provvidenza, procedendo al riscontro della veridicità delle dichiarazioni riportate nelle domande presentate per accedere al pubblico beneficio.

Gli approfondimenti esperiti hanno permesso di rilevare che l’uomo controllato aveva presentato la dichiarazione sostitutiva unica (il documento con il quale si autocertifica la propria situazione reddituale) nella quale non aveva indicato 38.231 euro derivanti da vincite ottenute al gioco online, importo che lo avrebbe posto in una situazione economica al di fuori dei limiti imposti per la concessione del reddito di cittadinanza.

Per questo motivo l’indebito percettore è stato segnalato sia alla Procura della Repubblica di Cagliari che all’I.N.P.S. per la revoca del beneficio e per la restituzione dell’intera somma pari a complessivi 17.438 euro.

L'articolo Capoterra, prendeva il reddito di cittadinanza ma aveva vinto 38mila euro al gioco online: scoperto dalla Finanza proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.