Un gatto di una colonia che gravita nella zona del parco urbano di Capoterra sbranato da un cane. E non è la prima volta. A raccontare il crudo episodio è Roberto Mulliri: insieme alla sua associazione, la Dreamwalk Sound, gestisce l’area green capoterrese da anni, occupandosi anche dei servizi di vigilanza: “È stato un pitbull, anche tenuto bene, di colore nero. È uno di quei cani che, da un po’, purtroppo, gira senza nessun controllo dentro il parco. Appena ho visto il micio sbranato ho subito chiamato la polizia Municipale e la Dog House, l’hanno portato dal veterinario, speriamo solo che si possa salvare”. Non si tratta di un caso isolato: “È già successo altre volte in passato, nella zona c’è una colonia di circa dieci gatti, tutti accuditi e nutriti con amore da un uomo di buon cuore”.

 

Mulliri è netto, e ha affidato al suo profilo Facebook un lungo sfogo: “Inutile negare che ci sia una situazione che necessità delle soluzioni, e anche con la nostra associazione stiamo cercando di mettere assieme tutte le idee per proporre qualcosa che in qualche modo possa risolvere questo disagio. Però come al solito noi cittadini dobbiamo fare la nostra parte. A Capoterra, che come al solito pullula di persone che hanno le loro convinzioni radicate da anni, vige questa fantastica usanza di lasciare i cani liberi per le strade, perché devono poter passeggiare, ‘tanto poi tornano da soli’. E intanto vengono investiti, provocano incidenti, fanno i loro bisogni ovunque che nessuno raccoglie, aggrediscono bambini e sbranano gatti come in questo caso”.

L'articolo Capoterra, orrore al parco urbano: “Un altro gatto sbranato da un pitbull, controllate i vostri cani” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.