Lo scheletro potrebbe essere recuperato e trattato dal Dipartimento della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Sassari

CABRAS. Il capodoglio spiaggiato a Cabras da due giorni dovrebbe essere recuperato e lo scheletro esposto. Lo chiede la Lipu che ha inviato una nota a comune capitaneria e Assl.

“In merito al ritrovamento di un esemplare di capodoglio nelle acque del Sinis, proponiamo il recupero dello scheletro di questo maestoso animale. Consideriamola una “risorsa” piuttosto che un “rifiuto”, procedendo quindi con il recupero dell’esemplare piuttosto che con il suo smaltimento. Lo scheletro, come già avvenuto per altri esemplari di cetacei spiaggiati, potrebbe essere recuperato e trattato dal Dipartimento della Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Sassari ed esposto. In tal modo - si continua nella nota - si avrebbe la possibilità di sfruttare la tragica morte di questo animale per una sensibilizzazione sui problemi del mare, per la divulgazione delle peculiarità di questi cetacei marini e per toccare con mano la maestosità di questo animale, donandogli una nuova vita”

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.