Il sacrificio per la metropolitana leggera: sei alberi in meno in via Dante. Il cantiere dell’Arts per la tratta della metro piazza Repubblica-piazza Matteotti ha reso necessario l’espianto di alcuni alberi.  Le piante non sono state abbattute: sono state espiantate come “verde interferente” coi lavori della metro e attualmente si troverebbero attualmente nel vivaio di Corongiu. E spetta ora all’amministrazione comunale indicare la nuova sistemazione degli alberi che verranno ricollocati dall’Arst.

Furibondi i Difensori del Verde: “Cagliari candidata da questa giunta come capitale europea del verde”, dichiara Valerio Piga, “dopo aver capitozzato 6 alberi in via Dante, gli stessi alberi sono stati completamente tagliati ed eliminati.  Nei fatti il filare di via Dante non c’è più”.  L’assessore al Verde pubblico Giorgio Angius, respinge tutte le accuse. “E’ il cantiere dell’Arst per la realizzazione della metropolitana leggera”.

“E’ un piano di estrazione di alberi che sono stati levati in base a un progetto autorizzato dal Comune di Cagliari in una conferenza di servizi”, spiega Carlo Poledrini, direttore generale dell’Arst. Le piante, ora nel vivaio comunale, saranno risistemate dall’Arst quando il Comune di Cagliari avrà indicato la nuova ubicazione.

L'articolo Cantiere per la metropolitana a Cagliari, da via Dante spariscono sei alberi proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.