Bauladu

Adesioni al movimento sono arrivate anche dall’Oristanese

Nuovo coordinamento per Caminera Noa, movimento che ha come capisaldi l’autodeterminazione del popolo sardo, l’antifascismo, l’antirazzismo e il superamento del sistema liberista. Ieri a Bauladu è stata eletta coordinatrice Luana Farina. Entrano a far parte dell’esecutivo politico Salvatore Palita, Giovanni Fara, Cristian Augusto Grosso, Loredana Delogu, Sabrina Meloni e Carlo Manca.

Il centro dell’Oristanese ha ospitato una partecipata assemblea plenaria. Nel corso della mattinata è stata illustrata da Luana Farina, già portavoce del movimento, la proposta di discussione per il rinnovo delle cariche interne e per il rilancio delle lotte che da sempre il movimento porta avanti, tra cui quella per la sanità pubblica, per l’ambiente, l’emancipazione culturale e contro le basi militari.

Presenti le delegazioni di altri movimenti indipendentisti tra cui Sardegna Possibile e Progres e numerose realtà civiche e associazioni politiche come il Coordinamento intersezionale, Progetto per Nuoro, Sa Domo de Totus di Sassari e diverse altre che hanno partecipato alla discussione con un loro contributo, sostenendo tutti l’importanza di una apertura di dialogo tra le forze indipendentiste e dell’autodeterminazione in Sardegna.

Incisivo il discorso di Maurizio Onnis dell’associazione Corona de Logu, che ha sostenuto la necessità di costruire in tempi rapidi un percorso che ci consenta di creare una alternativa per le prossime elezioni regionali.

Nel pomeriggio è toccato agli iscritti al movimento discutere le nuove prospettive politiche, tra cui quella di un radicamento sul territorio con aperture di sedi e la partecipazione alle competizioni elettorali sia a livello comunale che regionale.

Farina ha ridefinito le prospettive puntualizzando l’importanza di agire nei territori e aprendo un confronto con le forze politiche per la costruzione di proposte e soluzioni ai problemi dell’isola partendo dal basso.

Giovanni Fara ha rilanciato sulla necessità di aprire un nuovo corso democratico e popolare, invitando tutti a partecipare a una necessaria autocritica di un’area politica che necessita di essere ricostruita, pur sapendo bene di avere alle spalle un percorso di lotte decennali di cui fare tesoro in vista di un rilancio del diritto di decidere per l’autodeterminazione e l’indipendenza dell’isola.

Tanti altri sono stati gli interventi, soprattutto di giovani nuovi iscritti, tra cui Cristian Grosso, che ha puntato sull’inclusività della proposta di Caminera Noa, movimento che punta a promuovere reali percorsi emancipativi. Tra le adesioni alcune arrivano dall’Oristanese, come quella dell’attivista Giulia Carta.

In conclusione Salvatore Palita ha illustrato la nuova grafica e il nuovo simbolo del movimento e l’assemblea, passata al voto, ha eletto il nuovo Coordinamento.

Assemblea plenaria Caminera Noa Bis

Lunedì, 24 gennaio 2022

Grazie per aver letto questo articolo. Se vuoi commentarlo, accedi al sito o registrati qui sotto. Se, invece, vuoi inviarci un’informazione, una segnalazione, una foto o un video, puoi utilizzare il numero Whatsapp 331 480 0392, o l’indirizzo email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Fonte: Link Oristano

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.