(ANSA) - CAGLIARI, 28 NOV - L'attaccante del Cagliari e della nazionale peruviana Gianluca Lapadula è stato ricevuto a Roma dagli esponenti dell'Ifad, Fondo Internazionale per lo Sviluppo agricolo, l'agenzia specializzata dell'Onu con sede nella capitale che opera per ridurre la povertà, sostenendo lo sviluppo agricolo e rurale dei Paesi in via di sviluppo.
    L'incontro di oggi si è tenuto nell'ambito delle iniziative avviate dalla Lega Serie B in questa stagione a sostegno dell'Ifad. Nell'occasione Lapadula ha donato il pallone con cui ha segnato ieri nella gara di Frosinone a Rossana Polastri, direttrice dei programmi in America Latina di Ifad. "Per me è un onore, un grande piacere rappresentare l'impegno della Lega Serie B su questa tematica, e in particolare sentirmi una volta di più legato al Perù che è interessato da vicino all'argomento dello sviluppo rurale finalizzato al miglioramento delle condizioni di vita di molte comunità", ha detto l'attaccante del Cagliari.
    "Tutti dobbiamo dare il nostro contributo ai piccoli agricoltori che sono un tassello fondamentale della società: istituzioni come l'Ifad e i vari progetti da esso promossi diventano quindi decisivi per raggiungere gli obiettivi".
    (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Fonte: Ansa Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.