(ANSA) - CAGLIARI, 23 MAG - Una scritta di contestazione contro il presidente del Cagliari Giulini era apparsa già nelle settimane scorse in piazza Michelangelo. E anche la curva aveva attaccato il presidente rossoblù a più riprese durante le ultime gare in casa. Ma il giorno dopo la retrocessione i tifosi sono più neri che rossoblù. Ieri il primo "processo" in curva al Penzo: "Andate via da Cagliari", hanno gridato i supporter ai giocatori con la testa china è lo sguardo perso nel vuoto subito dopo il pari della retrocessione. "Tanto a voi non frega nulla", ha aggiunto un altro. "Guardate questa bandiera", ha detto una super tifosa in prima fila.
    Il futuro? "La B del prossimo anno - scrive un appassionato su Facebook - sarà molto difficile: ci sono Genoa, Parma, Venezia, Brescia, Benevento, Frosinone, Perugia". Nel mirino Giulini: "Ora saranno felici - questo uno dei commenti - quelli che lo difendono sempre". Ma un altro risponde in difesa del presidente: "Se siete così bravi e riuscite a portare il Cagliari in Champions, perché non lo comprate voi?".
    Molti chiedono a Giulini di andare via. E sintetizzano: "La fortuna non c'entra, è una retrocessione meritata". Qualcuno si sofferma anche sullo scontro televisivo Giulini-Caressa e assegna la vittoria al giornalista Sky. "È stato l'unico che gli ha detto la verità in faccia". "L'umiliazione più grande è stata che la squadra non ha mai giocato".
    La super tifosa rossoblù Milena Masala, sempre presente allo stadio e anche ieri al Penzo, guarda già oltre: "Forza Cagliari, col cuore stretto, ma sempre e solo rossoblù". (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Fonte: Ansa Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.