La volontà è chiara: “In via Cinquini a Cagliari, al posto dell’ex circoscrizione, lavorerò con Area perché non ci siano case popolari”. A dirlo è il sindaco Paolo Truzzu, presente oggi al momento dell’accensione delle ruspe che demoliranno la struttura, rimasta abbandonata, e diventata negli anni un bunker frequentato da sbandati e tossicodipendenti. Tanti residenti del rione hanno chiesto di non far arrivare nuovo cemento al posto del vecchio, e il sindaco è d’accordo con loro: “Sono cominciati i lavori di demolizione dell’ex circoscrizione di via Cinquini. Un risultato storico, perché ci permette di porre fine al degrado e di restituire l’area al quartiere e alla città”, afferma, soddisfatto, Truzzu.“Come promesso, e come richiesto a gran voce dai residenti, lavoreremo con Area perché non vi siano nuove case popolari, bensì un parco urbano con verde, impianti sportivi e forse anche una caserma per aumentare la sicurezza del quartiere e dei suoi abitanti. Fatti concreti, andiamo avanti”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.