Si è accorta di aver perso il cellulare dopo aver fatto la spesa, quando poi da casa ha provato a chiamare la sorpresa è stata nella pronta risposta. Una voce rassicurante dall’accento straniero dice alla donna che le restituirà il telefono e di essere stata fortunata. Peccato che poi ha cominciato a incalzarla con richieste di denaro.  Prima 50 euro, che sono diventati 500 poco dopo, in una seconda telefonata. L’uomo aveva indicato anche il luogo dello scambio, dicendo alla signora che lo avrebbe dovuto incontrare all’orario stabilito in Piazza Giovanni XIII e che avrebbe dovuto consegnargli lì i primi 50 euro.

Proprio quando la vittima si è recata nel luogo dell’appuntamento e ha consegnato il denaro al suo estorsore, i poliziotti, che senza farsi accorgere avevano assistito a tutta la scena, sono intervenuti, bloccando l’uomo e trovandolo in possesso sia della banconota appena consegnata dalla signora, sia del telefono cellulare smarrito.

Gli agenti delle Volanti hanno restituito il denaro e il telefono alla donna, mentre l’uomo, un 56enne di origini senegalesi è stato tratto in arresto per estorsione ed è stato presentato stamattina all’udienza direttissima.

L'articolo Cagliari: trova un cellulare e chiede 500 euro per restituirlo, ma all’appuntamento c’è la polizia proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.