La protesta di un gruppo di residenti di via dei Mille: “Vogliamo entrare contromano da via Roma, speriamo che l’assessore ci ascolti. Così non infastidiremo i ristoratori”Gianfranco, un residente della zona, a Radio Casteddu: “Abbiamo un permesso per poter raggiungere i nostri garage attraverso un percorso che, partendo da via Sant’Eulalia, passa in via Cavour e poi scende in via Dei Mille. Il problema è che i ristoranti presenti hanno messo i tavolini per cui, passare con i nostri veicoli, è disagevole e anche imbarazzante perché ci sono gli avventori che sono, molte volte, turisti e ci rimaniamo male quando li costringiamo e interrompere il pranzo per consentire a noi di passare. Stamattina, con l’intervento dell’assessore della viabilità e dei tecnici abbiamo fatto la proposta di entrare in via Dei Mille in contromano per soli 20 metri per riuscire a conciliare le nostre esigenze con quelle legittime dei ristoratori.Sembrerebbe che l’assessore ci dia questa possibilità”.Risentite qui l’intervista di Paolo Rapeanu e Gigi Garauhttps://www.facebook.com/castedduonline/videos/520337922659913/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.