Grave incidente stradale poco prima delle 7 di stamattina in viale Diaz.  

Un uomo di 31 anni, originario del Burundi, è stato travolto da un autobus di linea del Ctm.  Sul posto sono intervenute le pattuglie della polizia Locale di Cagliari che hanno circoscritto l’area del sinistro chiudendo al traffico la strada.  Dai primi rilievi sembra emergere che i fatti siano attribuibili a una tragica fatalità.  L’uomo, insieme a degli amici, stava correndo sul marciapiede per prendere l’autobus.  Pare che durante la corsa abbia perso l’equilibrio e sia caduto venendo travolto dal bus. Insieme al personale della sezione infortunistica stradale sono intervenute due ambulanze del 118 che hanno trasportato il ferito all’ospedale Brotzu dove i medici lo hanno sottoposto ad un un’intervento chirurgico urgente e si trova ora in prognosi riservata.  Sotto shock gli amici del ferito, hanno avuto bisogno anche loro dell’intervento dei medici.  Il bus si trova sotto sequestro al deposito del Ctm a disposizione degli inquirenti per le successive indagini sul veicolo e sui sistemi informatici di videosorveglianza.

Foto d’archivio

L'articolo Cagliari, travolto da un bus in viale Diaz: grave un 31enne, sotto shock gli amici proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.