(ANSA) - CAGLIARI, 04 OTT - Telecamere, sopralluoghi, presidi e appostamenti contro l'abbandono di rifiuti, dal centro alla periferia di Cagliari. Anche nel mese di settembre è stata intensa l'attività contro l'abbandono dei rifiuti. Attraverso azioni congiunte, la Polizia locale di Cagliari e il Servizio igiene del suolo, con l'ausilio di telecamere e di privati cittadini che collaborano attivamente per scoraggiare maleducazione e inciviltà, anche i responsabili degli abbandoni nelle vie Macomer, Del Seminario, Dei Genovesi, Mancini, Santa Gilla, San Tommaso D'Aquino e nel viale Sant'Avendrace, sono stati individuato e sanzionati.
    Tanti gli accertamenti sulle utenze. Numerose le verifiche su mastelli danneggiati ed esposti fuori dall'orario consentito.
    L'amministrazione comunale ricorda che negli oltre mille cestini dislocati in tutta la città, possono essere gettati soltanto piccoli rifiuti da "passeggio" e non rifiuti domestici o provenienti da attività commerciali.
    Chi conferisce dentro o vicino i cosiddetti "gettacarte" è multabile alla stregua di chi abbandona. (ANSA).
   

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright ANSA

Fonte: Ansa Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.