Cagliari, stretta di Comune e Prefettura sulla movida: “Alt ubriachi e schiamazzi, sicurezza dei cittadini a rischio”. Vertice tra la Prefettura e il sindaco Paolo Truzzu che annuncia importanti novità e più controlli di notte in città: “Stamattina, insieme all’Assessore Tack, ho incontrato il Prefetto Tomao, il Questore e il Comandante dei Carabinieri e della Finanza.
Ho chiesto a tutti più uomini e mezzi per intensificare i controlli in centro e nelle zone della movida.
Il Comune ha sempre fatto e continuerà a fare il massimo per garantire il rispetto delle regole e la sicurezza dei cittadini, ma è chiaro che la sola polizia municipale non solo non può farcela, ma sarebbe chiamata anche a compiere attività fuori dai propri compiti.
Serve la collaborazione di tutti per far rispettare le regole anti Covid e contrastare fenomeni di ordine pubblico o altri come l’ubriachezza molesta, la maleducazione, gli schiamazzi e il mancato rispetto delle elementari regole della convivenza, che mettono a rischio il decoro urbano e la sicurezza dei cittadini.
Ma soprattutto serve la massima collaborazione da parte di ognuno di noi: cittadino, operatore commerciale, turista.
Se non capiamo che gli spazi pubblici sono nostri, sono un’estensione delle nostre case, e che siamo i primi a doverci impegnare per tenerli puliti e ordinati, i controlli non saranno mai sufficienti2, le parole del sindaco di Cagliari Paolo Truzzu.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.