L'operazione dei carabinieri del  Nas  in un ampio deposito-rivendita. La merce era in pessime condizioni igienico-sanitarie
CAGLIARI. Trentadue tonnellate di concimi e mangimi di vario genere per agricoltura e zootecnia sequestrati dai carabinieri del Nas in un ampio deposito-rivendita in pessime condizioni igienico-sanitarie, in provincia di Cagliari. I militari del nucleo antisofisticazioni hanno individuato un’intera zona adibita alla vendita dei prodotti per l’agricoltura e l’allevamento e di un deposito di circa 700 metri quadrati per lo stoccaggio dei bancali di mangime per animali da reddito (polli, conigli, maiali) e concimi di vario genere, il tutto tenuto in pessime condizioni strutturali ed igienico-sanitarie dell’intero stabile, non idonee a garantire né la salubrità degli ambienti né la corretta conserva-zione dei prodotti presenti all’interno. I militari hanno proceduto al sequestro amministrativo del deposito e di quanto stoccato al suo interno - il cui valore si aggira intorno ai 100mila euro - al fine di impedire l’immissione della merce nel libero mercato. Il titolare dell’azienda, destinatario delle previste sanzioni amministrative per le violazioni accertate, sarà segnalato alle competenti autorità sanitarie per i provvedimenti del caso. (luciano onnis)

Fonte: La Nuova Sardegna

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.