Scoperto con addosso la merce appena rubata in due negozi del centro città. Arrestato un 32enne a Cagliari.

Ieri pomeriggio, tramite linea 113, è arrivata una richiesta di aiuto da parte di un addetto alla vigilanza di un noto negozio del centro, in via Roma, che poco prima aveva bloccato un uomo che cercava di scappare dopo aver sottratto della merce.

Immediatamente giunti sul posto, gli agenti della Squadra Volante hanno trovato il giovane che ancora discuteva con la guardia giurata. Identificato per Alessandro Virdis, 32enne di Carbonia, ben noto alle forze di polizia, l’uomo è stato trovato in possesso di varia merce visibilmente privata delle placchette anti-taccheggio, per un totale di quasi 180 euro. Appena bloccato, ha dichiarato che quegli oggetti fossero di sua proprietà, per poi smentire tutto davanti alle evidenti manomissioni.

Inoltre, Virdis è stato trovato in possesso di due magliette asportate poco prima da un altro punto vendita di Piazza Yenne, riconosciute come tali dal proprietario dell’esercizio.

L’uomo è stato tratto in arresto per furto aggravato continuato e accompagnato presso la propria abitazione in attesa dell’udienza direttissima prevista per questa mattina.

L'articolo Cagliari, scoperto in via Roma con addosso la merce appena rubata: 32enne in manette proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.