Sciopero della fame per il vaccino anticovid: per la battaglia di Ignazio Cordeddu, che appartiene alla categoria delle persone “fragili”, interviene il consigliere comunale di Cagliari Marcello Polastri. A Radio CASTEDDU sono intervenuti sia il sindacalista Cordeddu, che da lunedì, per protesta, ha intrapreso lo sciopero della fame, che Marcello Polastri, il quale ha contattato, per mail, gli uffici dell’Ats. “Dalle 12 del 22 aprile, dovrebbe essere possibile prenotare il vaccino anche per le categorie più a rischio” ha spiegato Cordeddu. “Il signor Cordeddu, molto conosciuto in Sardegna, in particolare nel mondo sindacale isolano, è persona garbata e ragionevole – ha scritto Polastri – che asserisce di come, da oltre 2 mesi, attende oramai con ansia, una chiamata da codesta rispettabile PA. Pertanto si chiede in tal senso, con cortese sollecitudine, se fosse possibile contattare il Signor Cordeddu per fissare un appuntamento in tempi ragionevoli per quanto in oggetto. È cardiopatico, soffre di una angina instabile, ha avuto due ictus pregressi, e “sta lottando per avere il vaccino: appartiene alla categoria dei pazienti fragili” ha reso noto il quotidiano Casteddu OnLine oggi, che per voce del signor Cordeddu, ha aggiunto: “Sono intenzionato a fare lo sciopero della fame non tanto per me, perché non mi importa, ho avuto un infarto e due ictus, non cammino più, deambulo per pochi metri e quindi non sono tanto a contatto con il covid, quanto per chi non ha voce. È una situazione drammatica, malattie, patologia che stanno distruggendo le persone e, ancora di più, la psicosi di restarci, di finire i giorni perché gli altri pensano ad altro”. Lo stesso paziente ha anche aggiunto che sciopererà senza cibo, andando in fondo,  “alle estreme conseguenze” e con buonsenso siamo al corrente che, con i soggetti con una patologia cardiologica, si vedono  costretti a sospendere anche le cure perché, non mangiando, non possono  assumere i medicinali.“Assumo 12 pastiglie al giorno. Sono un ex sindacalista, non ho mai chiesto niente, ma in questo momento sono disposto a mettere in gioco la mia vita per ottenere questo diritto”.Da qui, gentili medici e responsabili dell’ATS e del Centro Vaccinale, un appello al vostro cuore, coscienza e buon nome. Sono certo che saprete rispondere presto, per porre fine alla protesta del signor Cordeddu, al fine di poterlo vaccinare, e confido in una vostra celere risposta e azione”.“È di ieri la notizia secondo la quale i nati dal 1942 al 1958con codice di esenzione ma non fragili  verranno vaccinati dall’ATS ma il signor Cordeddu non ha in tal senso ricevuto contatti da parte dell’azienda sanitaria. È noto che, una ulteriore novità, riguarda i cittadini che, pur avendo un codice di esenzione per patologia, non rientrano nella categoria ad elevata fragilità. I nati dal 1942 al 1957, ed il signor Cordeddu lo è, riconducibili a questa categoria potranno registrarsi al portale vaccinocovid.sardegnasalute.it a partire dalle 12 del 22 aprile e riceveranno un sms con l’appuntamento per la vaccinazione. Ma si rammenta che lo stesso Sig. Cordeddu ha chiesto da tempo, registrandosi, di poter essere vaccinato. Infine, nel caso i pazienti siano anche portatori di disabilità grave, dovrebbero ricevere  vaccino è così anche  i loro familiari conviventi e i caregiver. Al tempo stesso, le persone con elevata fragilità, di cui fanno parte i soggetti che hanno un’esenzione per patologia, i disabili gravi e i soggetti estremamente vulnerabili in carico ai centri specialistici, indipendentemente dal loro anno di nascita, e che saranno contattati direttamente dall’Ats”.Risentite qui l’intervista a Ignazio Cordeddu e Marcello Polastri del direttore Jacopo Norfo e di Paolo Rapeanu https://www.facebook.com/castedduonline/videos/1622951644554753/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.