È uscito dalla sua scuola ed è tornato a casa. Da solo, a Cagliari. A sei anni. Il piccolo è stato però notato da una pattuglia della polizia Municipale nel rione di Castello, dove vive. Gli agenti, vedendo il bimbo in giro da solo, l’hanno avvicinato, chiedendogli come mai si trovasse in giro da solo. Il bambino ha detto di essere andato via da scuola e che, semplicemente, stava tornando a casa. Una risposta che, naturalmente, ha portato i poliziotti a bloccarlo e a svolgere tutti gli accertamenti del caso: “Dopo essere risaliti alla sua identità e alla scuola che frequenta, abbiamo affidato il bimbo ai genitori, che hanno detto che sapevano che doveva trovarsi ancora a scuola”, spiegano dalla caserma della Municipale di via Crespellani.Ma così non è stato. Ecco perchè è stato subito informato il sostituto procuratore di turno e si stanno svolgendo tutte le attività per ricostruire fatti e responsabilità. Sul caso è stata aperta un’indagine. Bisogna capire come mai un bimbo di sei anni sia potuto uscire liberamente da scuola, se al momento dell’uscita le lezioni fossero già terminate e capire, anche, dove si trovassero i genitori al momento dell’uscita del piccolo. Che, fortunatamente, è in buona salute.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.