I carabinieri sono riusciti a rintracciare e arrestare una coppia di cagliaritani che, negli ultimi mesi, si è resa protagonista di una serie di rapine in chiese e farmacie. Un 32enne e una 34enne sono finiti in manette: il 3 gennaio 2020 sono entrati nella parrocchia di San Gregorio Magno e, dopo essere stati sorpresi dal parroco, l’hanno preso a calci e pugni, utilizzando anche uno scalpello, provocandogli un trauma cranico e varie ferite. Un mese prima erano entrati nella parrocchia pirreae di San Giuseppe, rubando mille euro dalle casse di un’associazione sportiva. Ancora: portati via microfoni, mixer e pc sempre dalla stessa parrocchia, altre due volte. E, un’altra volta ancora, erano entrati e avevano rubato un televisore e altri soldi.I due hanno anche compiuto una rapina nella farmacia Sanna Deplano, il 20 gennaio scorso, portandosi dietro anche il figlio, appena 13enne. La coppia, come spiegano i carabinieri, non aveva difficoltà ad utilizzare la forza e metodi violenti.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.