Alcol e droga tra i giovanissimi che, soprattutto il fine settimana, “si scatenano”: “Questi ragazzini si stanno ammazzando”. A Radio CASTEDDU, Franca, residente nel quartiere della Marina di Cagliari : “Con questa droga, questo alcool, vodka a 12 e 13 anni, come è possibile che i genitori, soprattutto le mamme, non si accorgano di quello che fanno i figli? Lancio un appello ai genitori che hanno dei ragazzini minorenni soprattutto ragazzine e poi alle istituzioni perché qui non si vede mai un vigile. Questi ragazzini, soprattutto il sabato pomeriggio dalle 17/17,30 si radunano con la vodka, sigaretta in bocca e si ubriacano e mi chiedo come fanno le mamme, soprattutto, a non accorgersi che le figlie rientrano ubriache? Tantissima gente segnala questa situazione e non c’è un vigile in giro, non ci sono controlli e le istituzioni se ne fregano. Se avessi un numero dove contattare il sindaco l’avrei già fatto, ma sono sicura che sentirà è che prenderà provvedimenti perché questi ragazzini si stanno ammazzando”.Risentite qui l’intervista di Paolo Rapeanu e Gigi Garauhttps://www.facebook.com/castedduonline/videos/461021405332315/e scaricate gratuitamente l’APP di RADIO CASTEDDUhttps://play.google.com/store/apps/details?id=com.newradio.radiocastedduonline

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.