Cagliari, rabbia per le “nuove” strisce blu in via Cugia: “Non dobbiamo lavorare per pagarci il parcheggio”

Novità per i parcheggi a Cagliari, le strisce blu vengono ridisegnate anche in via Cugia. Da subito dietro il tribunale sino al semaforo che porta in via Scano, infatti, è arrivato il colore “del pagamento”. Certo, si pagava anche prima, ma c’era qualche parcheggio libero. Adesso, invece, accanto alla lunga aiuola centrale i parcheggi sono diventati a spina di pesce e, ai lati, l’operazione inversa: stalli in linea. Gli operai hanno portato spruzzini e tinta la settimana scorsa, poche ore per cambiare la modalità di sosta in una strada molto trafficata. Il piano è datato aprile 2019 e, stando alle cronache dell’epoca, fa parte di un accordo tra amministrazione comunale e la società Parcheggi Urbani: in via Cugia sono 53, oggi, gli stalli a pagamento. E i commercianti promettono battaglia e, per il momento, fioccano le lamentele.

“Un cambio totalmente negativo, non c’è più posto per passare o parcheggiare, è tutto a pagamento. Devo spendere centinaia di euro al mese, devo lavorare per mantenere il parcheggio”, sbotta Isabella Della Canfora, da sette anni titolare di una gastronomia: “Non ho mai avuto nessuna agevolazione per la sosta, arrivo ogni giorno da Assemini. I clienti, così come noi, non possono più fermarsi qualche minuto in doppia fila per entrare, ritirare la merce e andarsene. Oggi un’auto che stava uscendo da un parcheggio ha colpito la mia, nel mio lato non c’è più lo spazio. Se si guasta un bus o quando passa il camion della spazzatura stai ore in fila”.

Contraria anche Debora Porcu, alla guida di un negozio di frutta e verdura: “Prima c’erano stalli liberi. Meglio, non regolamentati, senza strisce. Per me il cambio è negativo, i clienti devono pagare anche per dieci minuti di sosta e non si fermano”. E, se si ferma, “si lamentano perché ricevono la multa anche se sgarrano di pochi minuti. Arrivo ogni giorno da Selargius, prima riuscivo a parcheggiare in uno stallo gratuito e ora devo pagare cinquanta centesimi per la prima ora e un euro per quelle successive. Non mi hanno dato nemmeno il carico e scarico, devo richiederlo al Comune. Assurdo che noi lavoratori non possiamo avere un pass: anche se non siamo residenti, paghiamo lo stesso le tasse”.

L'articolo Cagliari, rabbia per le “nuove” strisce blu in via Cugia: “Non dobbiamo lavorare per pagarci il parcheggio” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie