A causa di un problema di approvvigionamento di acqua grezza al potabilizzatore di Simbirizzi, questa notte sono tardate le operazioni di riavvio dell’impianto interessato ieri da un intervento di manutenzione. Ciò ha causato cali di pressione in mattinata, dovuti all’abbassamento dei livelli nei serbatoi, nei centri serviti: Cagliari, Quartu, Quartucciu, Maracalagonis, Settimo San Pietro e Villasimius. In particolare nel capoluogo si registrano disservizi nelle zone alte servite dal serbatoio di San Vincenzo.

Le criticità sono in via di risoluzione: i tecnici di Abbanoa sono impegnati nell’aumento della produzione di acqua potabile da immettere nei serbatoi. Sono in corso anche manovre in rete per migliorare la distribuzione della risorsa idrica in tutti i centri interessati

Il servizio riprenderà comunque a pieno regime appena saranno ripristinati i livelli nei serbatoi. Qualsiasi anomalia potrà essere segnalata al servizio di segnalazione guasti di Abbanoa tramite il numero verde 800.022.040 attivo 24 ore su 24.

L'articolo Cagliari, problema al potabilizzatore di Simbirizzi: possibili temporanei cali di pressione proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.