Un’altra classe in didattica a distanza a Cagliari. Stavolta tocca ad una terza dell’istituto primario De Amicis di via Falzarego. La comunicazione firmata e spedita dalla dirigente Limbania Rombi è di quelle standard: stando alle nuove regole del Governo, infatti, gli alunni in attesa del “tampone zero” sono in stato di sorveglianza con test e potranno frequentare nuovamente in presenza solo con l’esito del tampone negativo che dovrà essere ripetuto dopo cinque giorni sempre dall’Ats. E così, diciannove famiglie si ritrovano con i figli in casa sino a quando non avranno tra le mani la certificazione di negatività dei loro piccoli.E, per far scattare la dad, stando alle nuove disposizioni del Governo e del Miur, sicuramente devono essereo almeno due gli alunni positivi. Nel comunicato interno della scuola non c’è scritto il numero, ma la prima campanella d’allarme era suonata domenica, nella chat WhatsApp dei genitori degli alunni della terza. Una madre, infatti, aveva avvisato della positività al Covid del proprio figlio.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.