Nell’area archeologica della Basilica paleocristiana di San Saturnino, a Cagliari, in questi giorni su sta svolgendo una manifestazione Jazz che dichiara di esser sostenibile, ma suscita non pochi dubbi.

Il sito, di grande rilievo archeologico, tutelato con vincolo culturale e vincolo paesaggistico (decreto legislativo n. 42/2004 e s.m.i.), è sede da decenni di una colonia felina frequentata da decine di Gatti e censita dal Comune di Cagliari.

Colonia felina tutelata ai sensi della legge n. 281/1991 e dal Regolamento comunale per la tutela e la gestione degli animali.

Eppure, in quattro e quattr’otto, da martedi 24 settembre 2021 ruspe, chiasso, gruppi elettrogeni e installazioni per spettacolo han buttato per aria la tranquillità felina e non si sa quali problemi abbia causato e stia causando alla salvaguardia archeologica del sito, il più importante per il periodo paleocristiano della Sardegna.

Si attendeva il completamento e l’apertura degli scavi archeologici alle visite e ci ritroviamo con una sostanziale privatizzazione del sito.

L’associazione ecologista Gruppo d’Intervento Giuridico (GrIG) ha, quindi, inoltrato (25 settembre 2021) una specifica istanza di accesso civico, informazioni ambientali e adozione degli opportuni provvedimenti alle articolazioni nazionali, regionali e di area del Ministero della Cultura e al Comune di Cagliari.

Di simili manifestazioni sostenibili non si sa in base a che criteri non si sente proprio il bisogno, tutela e fruizione pubblica della Basilica e del sito archeologico e tutela della colonia felina sono, invece, punti fondamentali e non rinunciabili per l’area di San Saturnino.

Gruppo d’Intervento Giuridico odv

Stefano Deliperi

L'articolo Cagliari, polemica sul festival jazz in piazza San Saturnino: “Disturba i gatti, privatizzato il monumento” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.