“Ennesimo Schiaffo e mancanza di coraggio del sindaco di Cagliari alle tante persone che aspettavano le date per i concorsi a tempo indeterminato”.  Il capogruppo del Pd di Cagliari Fabrizio Marcello attacca l’amministrazione comunale su Fb: “Appena insediato il sindaco poco si preoccupa di bloccare l’emorragia dei dipendenti che vanno via in base alle varie mobilità tra enti e pensionamenti.
Infatti si passa da 1.230 unità presenti nel 2019 alle 1.034 previste per la fine del 2021. Una perdita dunque di circa 200 unità. Fa di peggio blocca i concorsi banditi a febbraio 2020, nascondendosi tra le maglie dei DPCM causa della pandemia.Senza attivarsi come hanno fatto altre Amministrazioni organizzando le selezioni nel rispetto dei Dpcm in cui ormai si nasconde. Poi in considerazione di ciò, il sindaco adotta nelle more dello svolgimento dei concorsi già banditi e sulla base della attuale situazione emergenziale legata alla pandemia, una deliberazione che prevede la possibilità per il Comune di Cagliari di procedere al reclutamento del personale a tempo indeterminato prioritariamente tramite lo scorrimento delle graduatorie di idonei, proprie o di altre Amministrazioni”, le parole di Fabrizio Marcello del Pd su Fb. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.