È a casa, dolorante, “soprattutto al fianco, ho timore che qualche costola abbia avuto dei danni”, Giorgia Putzu. 40 anni, da diciotto è una delle addette alle pulizie del Brotzu, a Cagliari. Ieri, il grave infortunio: “Avevo finito il turno, stavo raggiungendo la mia automobile nei parcheggi interni e sono precipitata dentro un tombino, lasciato aperto da chissà quanto tempo”. La donna è stata soccorsa dopo pochi minuti da altri colleghi: “Ho preso una brutta botta ad un fianco, visto che ho sbattuto contro il bordo di cemento, ho molto dolore sotto il seno sinistro. Mi hanno visitata al pronto soccorso, dalle lastre non si vede nulla ma, domani, dovrò fare altri esami. I medici vogliono rivedermi perchè il dolore è davvero troppo per non avere nulla”, spiega, direttamente dal suo letto, la 40enne, residente a Quartu Sant’Elena: “Purtroppo c’era buio, ma comunque il tombino non avrebbe dovuto essere aperto. Solo oggi, dopo il mio incidente, hanno recintato l’area e rimesso il coperchio, la grata protettiva. Ma si deve arrivare a queste situazioni per mettere in sicurezza i posti?”.Ad agosto, altro evento sfortunato: “Un tronco di un albero è caduto sulla mia auto dieci minuti prima che smontassi dal lavoro, provocando danni che non mi sono ancora stati risarciti. La zona interna dell’ospedale ha una pessima manutenzione”. 

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.