Stasera il Consiglio Comunale ha approvato il Piano di Risanamento Acustico. Il piano prevede misure stringenti come la necessità di limitare il numero dei tavolini, ma anche dei frequentatori di zone come il quartiere Marina, rendendolo sostanzialmente a numero chiuso. ” Devo essere sincero: non mi piace”, spiega il sindaco Truzzu su Facebook, “è un piano vecchio, proposto dalla Giunta precedente e lasciato fermo per oltre 2 anni, con uno studio fatto e già pagato. Ma il rischio di essere inadempienti, di vedere nominato un commissario ad acta per la sua applicazione e di lasciare le scelte sul futuro della città in mano a terzi, ci ha spinto a muoverci tempestivamente.
Il fatto positivo è che non entrerà in vigore subito, e dunque ci sarà lo spazio per osservazioni e contributi da parte di cittadini, associazioni, imprenditori, esercenti, la stessa Amministrazione di Cagliari.
Al termine di questo percorso non è escluso che il Piano possa subire cambiamenti sostanziali, trovando un accordo tra le diverse esigenze”.
Il Piano di Risanamento Acustico risponde alle “Direttive regionali in materia di inquinamento acustico ambientale” approvate dalla Giunta regionale. Era stato proposto dalla precedente amministrazione comunale e andava approvato a pena di inadempienza e conseguente nomina di un commissario ad acta.

Ora sarà sottoposto all’attenzione delle associazioni professionali, di categoria, imprenditori, esercizi commerciali  e cittadini che potranno proporre suggerimenti, osservazioni. integrazioni o  modifiche.

Soddisfazione è stata espressa dal vice sindaco e assessore della Pianificazione strategica e dello sviluppo urbanistica Giorgio Angius. “Il nuovo Piano di Risanamento Acustico – sottolinea il vice sindaco – è uno strumento ereditato dal passato che contiamo di poter migliorare con il contributo di residenti e commercianti. Come nel recente caso di Marina Piccola, quando il punto di partenza era stato molto criticato, ci impegneremo per trovare una soluzione gradita a tutti”.

L'articolo Cagliari, ok al piano anti rumore in centro storico: taglio a tavolini e movida proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.