Un’accusa gravissima: violenza sessuale nei confronti di una bambina di due anni. Ma alla fine l’uomo, un nigeriano di 23 anni, residente in una casa di accoglienza della provincia di Cagliari è stato assolto dal Tribunale di Cagliari: il fatto non sussiste. E’ innocente, ma intanto ha dovuto trascorrere un anno e mezzo in una cella del penitenziario di Uta. Durante la detenzione tutte le richieste di scarcerazione o misure alternative avanzate dall’avvocato dell’imputato Maria Gabriella Pirisi, sono state respinte nel nome della tutela della minore.Ieri il pronunciamento dei giudici che hanno sancito la non colpevolezza dell’africano che è scoppiato a piangere e si è detto sconcertato per i 18 mesi trascorsi in cella da innocente.La storia. I fatti risalgono al maggio 2020 quando il 23 enne nigeriano, ospite di una casa famiglia della provincia di Cagliari faceva da babysitter a due bimbi molto piccoli. Al momento del bagnetto la mamma della bimba si accorge delle resistenze della piccola che perdeva anche sangue e che, interrogata, faceva il nome del babysitter. La bambina è stata ricoverata e messa sotto osservazione e ha seguito il percorso rosa per sospetto di abusi sessuali. Gli specialisti però non trovano nulla di strano. Non solo. La piccola non ha traumi e nei disegni collocava l’imputato nel proprio ambiente familiare. Nel corso del dibattimento le ginecologa esclude la compatibilità della lesione della minore, lineare e superficiale, con una violenza sessuale.“Lui si è sempre professato innocente” dichiara Maria Gabriella Pirisi, legale dell’immigrato “non si è mai smosso. E’ rimasto sconcertato: da incolpevole a 22 anni è stato privato della propria libertà senza aver commesso alcun reato. Era un calciatore che si stava avviando al professionismo. La sua vita è stata rovinata a 22 anni per un’accusa infondata. Al momento della sentenza si è commosso”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.