Nel pomeriggio di ieri, a Cagliari nel quartiere di “San Michele”, i Falchi della Squadra Mobile hanno proceduto all’arresto di un 24enne con precedenti di polizia, per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Da qualche giorno i poliziotti avevano posto sotto osservazione l’uomo e la piazza dove a lungo sostava, incontrando numerosi clienti fino al pomeriggio di ieri quando, dopo aver controllato i suoi movimenti, i poliziotti hanno deciso di bloccarlo e controllarlo.

La perquisizione all’interno di un palazzo a cui l’uomo aveva accesso, ha permesso di rinvenire, occultata in una delle plafoniere del vano scala, 16 involucri di cocaina, mentre in una cassetta delle poste e in una cassetta di derivazione dell’impianto elettrico, 2 bilancini di precisione e la somma di 1.190€, ritenuta provento di cessioni di droga.

L’uomo veniva tratto in arresto e accompagnato presso il proprio domicilio in regime di arresti domiciliari in attesa dell’udienza di convalida fissata per la mattinata odierna.

L'articolo Cagliari, nascondeva la coca nella scala del palazzo: pusher arrestato a San Michele proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.