Se n’è andato ad appena 42 anni Massimiliano Antonino, ex giocatore di football americano dei Crusaders Cagliari. Sposato, un figlio, il suo cuore ha cessato di battere qualche ora fa all’ospedale Brotzu, dove si trovava ricoverato per problemi di salute. Per tanto tempo ha indossato la maglia della principale squadra cagliaritana di football americano, conquistando anche vari titoli. La sua scomparsa ha gettato nella disperazione parenti, amici e chi, per tanti anni, è stato suo compagno di squadra. Sui social fioccano già i messaggi di cordoglio, tanti. A tracciare un ricordo ben chiaro di Massimiliano Antonino è il presidente dei Crusaders Cagliari, Emanuele Garzia: “Un combattente in campo e nella vita, siamo addolorati per la sua scomparsa. Aveva subìto una delicata operazione alla testa, alla quale era seguito un lungo periodo di riabilitazione”, racconta Garzia, con la voce rotta dalla tristezza per la scomparsa di quello che lui giudica “un amico e, ancora prima, un fratello. In campo, insieme, abbiamo giocato tantissime partite”.“Massimiliano, nella vita, ha fatto tanti lavori. L’ultimo l’aveva visto impegnato come lavoratore in una diga, impiego che aveva dovuto poi mollare, appunto, per seri problemi di salute. Perdiamo un figlio e un fratello”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.