Una rissa a colpi di casco in mezzo alla strada. Ennesimo episodio di violenza in centro a Cagliari nelle notte del fine settimana. L’episodio tra sabato notte e domenica in via Bruscu Onnis, tra via Roma e viale Trieste.

“Urla, strilla e il solito degrado”, scrive Luca Pisano, dirigente Ifos Prevenzione Cyberbullismo, “vorrei ricordare che gira la droga in città (marijuana e pasticche varie) con la collaborazione di ragazzi e ragazze provenienti da famiglie in grado di educare. I minorenni, figli di genitori adeguati, bevono alcool anche nei locali del centro (riceviamo continue segnalazioni da parte dei genitori con particolare riferimento al corso Vittorio Emanuele II. Sono da anni assenti politiche ri-educative”, aggiunge, “e l’unica proposta, la Carta di Piazza Yenne, è stata accantonata dal Comune di Cagliari.  Che cosa bisogna fare per sollecitare i politici a reperire almeno 200 mila euro l’anno per avviare seri e concreti progetti di prevenzione e contrasto nella città metropolitana di Cagliari? I genitori”, conclude, “non possono segregare dentro i casa i propri figli. Il rischio di contatto con il fenomeno “alcol, droghe, risse, sesso per strada” è elevato per tutti i giovani e prescinde dall’educazione ricevuta”.

L'articolo Cagliari, movida violenta in centro: rissa a colpi di casco tra ragazzini in viale Trieste proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.