Cagliari, la sede dell’Enel illuminata con il Tricolore

Sarda News - L'unione delle notizie dalla Sardegna

L’Enel ha illuminato la sede regionale di Cagliari, in Piazza Deffenu, con i colori della bandiera italiana. Illuminando con il tricolore alcune delle sue principali sedi per tutto il periodo dell’emergenza Covid-19, il Gruppo vuole rimarcare lo spirito coeso e unitario con cui l’intera nazione sta lottando contro il coronavirus.

Per affrontare l’attuale emergenza Enel ha già messo in campo numerose iniziative per garantire sia la continuità del servizio elettrico, sia la sicurezza dei dipendenti. Enel Cuore, la Onlus del Gruppo, ha inoltre stanziato 23 milioni per donazioni, in Italia, a sostegno delle principali realtà impegnate nell’assistenza sanitaria e sociale, sia per progetti individuati, sia per altri in fase di individuazione che verranno definiti in tempi brevi grazie al dialogo e al continuo coordinamento con Protezione civile e autorità nazionali e regionali in prima linea contro la diffusione del virus.

L'articolo Cagliari, la sede dell’Enel illuminata con il Tricolore proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Radio Fusion

Pizzeria da Birillo

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie