L’ha scritto pubblicamente su Facebook, “Da lunedì 26 aprile saremo lieti di accogliere sia chi si fermerà per l’asporto,  sia chi vorrà serenamente accomodarsi,  nel rispetto delle norme anti Covid ed in ottemperanza degli articoli costituzionali. Diritto al lavoro; libertà personale. Stop ai divieti; stop ai redditi di cittadinanza; stop ai redditi di sostegno; stop   alla Naspi; stop alle scelte illogiche del governo( Conte-Draghi o chicchessia). Diamo valore al lavoro, alla libertà, alla produttività, alla socializzazione. Diamo valore  alla vita, ora!”. Romina Tavolacci, 50 anni, da un anno alla guida di uno storico bar di Cagliari in via Millelire, lo conferma anche mettendoci la faccia: “Sì, da oggi io apro”. In piena zona rossa la barista ha deciso “di far accomodare ai tavoli i clienti. Perchè? Perchè presumo che la chiusura delle attività non ha portato nessun beneficio, penso che i contagi non siamo correlati al regolare svolgimento delle attività. E ho bisogno di lavorare, visto che non ho avuto nessun tipo di sostegno o supporto. Le alternative”, spiega la Tavolacci, “erano tre: andare a rubare, mettersi una pistola in bocca o lavorare”. Ha scelto, ovviamente, la terza opzione, la 50enne: “Lascio liberi i clienti di essere serviti, se vogliono, al tavolo. Nel mio locale le norme anti Covid sono rispettati, lo igienizzo ogni giorno e ci sono le distanze, non è un posto dove normalmente ci sono assembramenti. Penso che consumare un caffè seduti, e non in strada, sia più dignitoso”.Racconta di aver già battuto diversi scontrini. E i controlli e le multe? “Ho già avuto dei controlli, la paura e il timore ci sono ma c’è anche la disperazione di non saper più cosa fare”, osserva. “Ho rilevato il bar nel 2020, essendo una start up sono rimasta tagliata fuori da tanti parametri. Zero ristori”. Nessuna paura, quindi, di dover eventualmente pagare una sanzione salata e, forse, di rischiare di dover chiudere il bar per qualche giorno? “La paura ci tiene ammanettati in casa, a questo punto serve un’azione: ho partecipato alla manifestazione di piazza dei Centomila, ho visto un bel riscontro”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.