Le magliette con le scritte “io vivo di sport”, “lo sport è la mia vita”, “non fermate lo sport” fanno capire sin troppo chiaramente la ragione della protesta. È il mondo delle palestre a scendere in piazza a Cagliari per manifestate contro il nuovo Dpcm di Conte che sbarra, sino al 24 novembre prossimo, tutte le palestre e piscine. La rabbia dei gestori, degli allenatori, dei coach e dei personal trainer è tanta. Chiedono di poter tornare a lavorare, molti hanno ancora le “ferite” del precedente lockdown da dover curare, tra affitti in ritardo e troppe spese. “Abbiamo santificato, speso tanti soldi e, ora, veniamo trattati come untori”, spiega più di un titolare di palestre. Arrivano da Cagliari, ma anche da Sanluri, Burcei e Oristano. Tutti uniti con un’unica richiesta: “Fateci lavorare, dobbiamo portare il pane a casa. Da noi non c’è stato nemmeno un caso di contagio”.Casteddu Online ha raccolto varie testimonianze, sarà possibile leggere le storie dei titolari e dei coach delle palestre nel corso delle prossime ore sul nostro sito www.castedduonline.it

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sardegna News

Offerte di Lavoro in Sardegna

Sinnai Notizie

Pizzeria da Birillo

Radio Fusion