Cagliari si rimette in moto anche per quanto riguarda i cantieri. Nella fase due dell’emergenza Coronavirus gli operai tornano al lavoro in più punti della città. Il sindaco Paolo Truzzu è l’assessore comunale ai Trasporti Alessio Mereu hanno effettuato un sopralluogo in viale Diaz: “I lavori di messa in sicurezza, 4dossi di rallentamento o pedonali rialzabili,ormai sono terminati”. Poi, è stato il turno di piazza Matteotti. Lì, il progetto prevede la creazione di passerelle-attraversamenti realizzati con la vecchia legnaia dell’Anfiteatro romano. La sistemazione provvisoria è finalizzata a rendere sicuri e dignitosi i percorsi più utilizzati. E per la piazza del futuro (10 milioni a disposizione), Il Comune conta di trovare le soluzioni definitive grazie a un concorso di idee. Prevede la realizzazione di passerelle pedonali larghe 2 metri dotte di parapetti il verde monumentale sarà protetto all’interno di isole verdi e i percorsi saranno segnati da luci segnapasso: niente panchine e la vecchia fontana sarà ricoperta. “A breve contiamo di consegnare alla città una piazza sicura, illuminata, rinnovata e abbellita prima di procedere al complessivo progetto di riqualificazione”, afferma Truzzu.

L'articolo Cagliari, la nuova piazza Matteotti quasi completata: “Sarà più illuminata e sicura” proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.