Aperto nel 2011, chiuso da novembre 2020 e, da qualche giorno, in vendita. Il Nuragico di via Ticca a Cagliari non sforna più pizze e piatti, le spillatrici sono ferme. Un altro locale food che chiude, stroncato dalla crisi: “E non è certo colpa nostra, ma del Covid. In un anno abbiamo lavorato solo tre mesi, ma per modo di dire visto che siamo un pub”, spiega la titolare, Barbara Masala. Lì, in quei cinquecento metri quadri, migliaia di cagliaritani hanno trascorso serate all’insegna del buon cibo, della musica e anche della cultura. Ora, regna il silenzio. “Non abbiamo mai lavorato a pranzo, abbiamo provato per un po’ ma non è servito. Non è detto che solo perchè c’è la possibilità tutti si possano adeguare. Noi no, idem per l’asporto. Non è semplice ritrovare gli stimoli, arrivati a un certo punto è tutto un apri e chiudi continuo, non c’è più l’entusiasmo”. E i lavoratori? “Qualcuno non ha lavoro, qualcun altro è riuscito a farsi assumere da altre parti. Ne ho ancora due a carico”, osserva la ristoratrice.“Ci sono mancati i soldi, abbiamo preferito tenere abbassata la serranda. Nel 2020 ho avuto un crollo degli incassi del settanta per cento e dal Governo mi sono arrivati solo spiccioli, una cifra che non mi è servita a evitare la chiusura. Ora il locale è messo in vendita”, prosegue la Masala: “Lo sto svendendo a 55mila euro ma il valore complessivo è di almeno 200mila”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.