Cagliari-Juventus 1-3, la tripletta di Ronaldo ferma la corsa di Semplici verso la salvezza. Altro passo indietro del Cagliari travolto da una tripletta di CR7 alla Sardegna Arena, ora per la salvezza sarà decisivo lo spareggio di sabato prossimo con lo Spezia: troppo molle l’approccio dei rossoblù nel primo tempo, encomiabile la reazione nella ripresa sfociata nel ritrovato gol di Simeone. Ma la Juventus nel primo tempo è partita fortissima dopo l’eliminazione dalla Champions League e sulle ali di un motivato Ronaldo ha di fatto chiuso la partita già nella prima mezz’ora.

La difesa del Cagliari è tornata sui suoi peggiori livelli con due errori di Ceppitelli e Nandez che hanno permesso a Ronaldo di colpire facilmente e quasi indisturbato. La squadra rispetto alle prime uscite con il nuovo allenatore è apparsa meno com’atta e intimorita, soltanto nel finale si è rivista la grinta delle precedenti prestazioni. Proteste dei tifosi rossoblù sui social per un allaccio di Ronaldo nel primo tempo nei confronti di Nandez, che avrebbe meritato forse l’espulsione. Per fortuna hanno perso anche Torino, Spezia, Benevento e Crotone, ma il Parma e la Fiorentina hanno vinto e il Torino ha due gare da recuperare, una mercoledì prossimo con il Sassuolo per tentare il sorpasso sui rossoblù. E sabato alle 18 in casa dello Spezia il Cagliari deve vincere, si gioca una grossa fetta di campionato.

L'articolo Cagliari-Juventus 1-3, la tripletta di Ronaldo ferma la corsa di Semplici verso la salvezza proviene da Casteddu On line.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per info e segnalazioni scrivi a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.