Il movimento c’è, a Cagliari, nel primo giorno della nuova zona rossa. Per i prossimi 14 giorni si può uscire di casa solo per motivi di lavoro o di salute. O per fare la spesa. Invece, in città, le strade tutt’altro che deserte fanno intuire che, a differenza di dodici mesi fa, non tutti stiano seguendo le regole. Massimo Molinari, barista di piazza Garibaldi: “Il movimento è relativo, ci sono i soliti bambini che giocano in piazza ma il calo degli affari è del settanta per cento. Oltre i soliti clienti non viene nessun altro. Rispetto all’anno scorso c’è più gente in giro, dodici mesi fa non c’erano nemmeno i piccioni”, afferma, neanche troppo ironicamente, Molinari.“Non è un lockdown pesante, la gente si trova una scusa per non restare a casa. Non ne ha più voglia, non è cambiato niente nell’ultimo anno e mezzo”, e il riferimento è anche alla crisi economica, “la testa è molto pesante, non ce la fanno più”.

- SARDA NEWS -

LEGGI TUTTE LE NOTIZIE DI OGGI
 

Leggi tutte le notizie del giorno in Sardegna

Leggi tutte le Offerte di Lavoro in Sardegna


Sarda News non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità nei suoi contenuti originali. *La responsabilità del contenuto degli articoli importati dai feed rss è totalmente a carico della reale fonte dell'informazione indicata al termine di ogni notizia.
Sardanews.it - portale web informativo, non gode di finanziamenti pubblici, non chiede registrazioni personali agli utenti, totalmente gratuito, autofinanziato e sostenuto dai banner pubblicitari che compaiono tra le notizie. Se vuoi sostenerci ti ringraziamo per la fiducia e ti invitiamo a disabilitare eventuali adblock attivi sul tuo browser. Per informazioni e segnalazioni scrivi al nostro indirizzo e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.